gioielli vintage:
Valerio Saltari

Reviewed by:
Rating:
5
On 5 Luglio 2017
Last modified:23 Maggio 2018

Summary:

In questo articolo parlo dei gioielli vintage e della loro rivendibilità. La gioielleria vintage è molto difficile da rivendere in quanto la maggior parte di essa risulta datata per il mercato odierno. in questo articolo ti svelo quali sono i gioielli più rivendibili e quali lo sono meno.

Valutazione e compravendita di gioielli vintage: cosa devi davvero sapere

Su questo blog mi piace svelarvi tutti i segreti del mestiere del mio lavoro, caso per caso.

Lo faccio perché mi spiace vedere un cliente uscire sconsolato dal negozio dopo aver ricevuto una mia valutazione. Lui pensava di avere tra le mani un tesoro mentre la verità era decisamente un’altra.

Spesso infatti i clienti arrivano con un’idea di valutazione praticamente irrealizzabile.

In questo periodo mi sto dedicando a raccontare come avvengono le valutazioni dei gioielli. Vi ho parlato dei gioielli preziosi e firmati e di come invece si valuta l’oro da fondere.

Gioielli vintage: caratteristiche e vendita

Per gioielli vintage si intende tutta quella gioielleria datata, di decenni fa, che oggi è interessante giusto per qualche collezionista e forse qualche antiquario… ma un po’ meno per il mercato delle gioiellerie.

E vi spiego perché.

Tutti conserviamo in un cofanetto i gioielli preziosi della nonna e della mamma, gioielli anche di molti decenni fa. Le caratteristiche sono spesso inconfondibili: in oro giallo, a maglie pesanti, ricchi di pietre preziose e semi preziose colorate (anche perle e coralli), molto vistosi. È stato lo stile dei decenni passati a volerli così.

Esempi di gioielli vintage difficilmente rivendibili
Esempi di gioielli vintage difficilmente rivendibili

Sono questi i gioielli che più si sono venduti nei Compro Oro, per ovvi motivi: sono passati di moda, non vengono più indossati.

Devi sapere infatti che anche i gioielli, come i vestiti, passano di moda.

Ti faccio una domanda:

Ti ricordi quei vestiti anni 80 con le spalline? Avresti il coraggio di metterli oggi?

Immagino di no. Per i gioielli è la stessa cosa.

Come ben saprai se segui questo blog, noi di Orolive, acquistiamo quotidianamente, oltre al semplice oro da mandare a fondere, anche molti gioielli.

Come facciamo a stabilire se un gioiello vintage è destinato alla fusione o alla rivendita?

Lo stabiliamo in base alla nostra esperienza e a quello che è la richiesta di mercato dei gioielli, che NON è stabilita dal gioielliere. Io, in quanto professionista di questo mercato, vengo solo messo davanti a un bivio: “questo gioiello vintage, è rivendibile o no?”.

Visto che il mio interesse di gioielliere è quello di mettere in vetrina bei gioielli da rivendere (qui ho approfondito la regola della rivendibilità), davanti a un gioiello vintage mi pongo molte domande, molte più di quelle necessarie per un gioiello moderno o per uno firmato. Domande alle quali rispondono solo

  • l’esperienza nel settore
  • la competenza sul mercato dei preziosi
  • la tipologia dei gioielli che vendo nel mio negozio
  • la conoscenza dei gusti della mia clientela

Tenendo conto delle variabili appena elencate, allora:

Quando un gioiello vintage è rivendibile?

Partiamo dalle brutte notizie. Mi spiace essere cosi diretto ma il 90-95% dei tuoi gioielli vintage sono fuori moda, senza mercato. In pratica sono destinati esclusivamente alla fusione.

Il 5% rimanente sono quei gioielli che per qualche motivo hanno dei fattori che possono interessare:

  • Per esempio il fatto che siano in platino

Il platino era molto utilizzato negli anni passati. Essendo un metallo molto costoso e più difficile da lavorare rispetto all’oro, i gioielli realizzati sono spesso molto interessanti e apprezzati.

  • La tipologia del gioiello

Alcuni gioielli si vendono molto più di altri, come ad esempio gli anelli.
Sono sempre i gioielli più richiesti perché sono molte le occasioni in cui è possibile regalarli. Anelli con pietre preziose “importanti”, meglio se certificate, hanno sempre mercato.

  • Gioielli vintage firmati

La firma, come sempre in gioielleria, fa da grande valore aggiunto e quindi ogni gioiello firmato, anche se datato, è rivendibile. Magari potrebbe volerci più tempo, ma la firma farà sempre da garanzia dell’interesse commerciale.

Ecco perché noi di OroLive acquistiamo praticamente qualsiasi gioiello vintage firmato

Rubini mogok, anelli in platino e pietre preziose, bracciale Bulgari con turchesi ed onice, sono alcuni esempi di gioielli vintage interessanti

Quando un gioiello vintage è IMPOSSIBILE da rivendere?

  • Quando è solo oro giallo (Hai presente gli orecchini pendenti, o quelle collane “alla schiava”?)
  • Quando si tratta di orologi anni 40-50, quelli piccolini della nonna, sui quali si fa fatica a leggere anche la data
  • Quando montano molte pietre colorate praticamente senza valore
Gioielli con cammeo, spille, orologini, anelli con coralli. Sono tutti esempi di gioielli vintage che NON hanno mercato e sono destinati a fusione.

Questi sono esempi di gioielleria davvero molto difficile da rivendere e destinata esclusivamente al mercato della fusione.

Poi c’è tutto un settore della gioielleria vintage composto da gioielli estremamente importanti, pieni di pietre preziose e quindi dall’alto valore, ma che nella realtà commerciale valgono molto poco in quanto non richiesti.

Vi faccio un esempio emblematico: le spille. Nei Compro Oro arrivano sempre le spille che per decenni (generalmente anni ’40-’60) sono state ornamento di tutte le donne: veri e propri capolavori di arte orafa, molto belle da vedere, che fra oro e pietre preziose hanno anche un certo valore dei materiali.

Però…avete capito dove sto arrivando: sono del tutto invendibili. Nessuno indossa più le spille. Non hanno più un mercato. Non hanno più un valore commerciale. Per quanto belle, non le acquisterei mai per rivenderle perché mi rimarrebbero in gioielleria.

Per questi gioielli quindi che fare?

Hai 3 opzioni:

  • cercare una gioielleria/antiquario specializzata nel vintage, interessata a questi gioielli
  • cercare un privato/collezionista interessato
  • mettere i gioielli all’asta (ma questo vale solamente per gioielli veramente preziosi)

Ora so a cosa stai pensando: “quel gioiello antico che conservo in fondo al cassetto e che non indosso più perché fuori moda, che valore ha? A quanto posso vendere il mio gioiello antico?”.

Per rispondere alle tue domande non devi far altro che:

-Contattarci telefonicamente allo 06.97605233 oppure al 324.5328159 (anche whatsapp)
-venirci a trovare in sede a Roma in Via Acciaioli 4
-mandarci una mail a: info@orolive.it oppure utilizzando il modulo sottostante.

Contattaci per Informazioni


Tipi di file accettati: doc,docx,pdf,txt,gif,jpg,jpeg,png
Dimensione massima: 7mb
Privacy e Trattamento Dati Personali

 

In questo articolo parlo dei gioielli vintage e della loro rivendibilità. La gioielleria vintage è molto difficile da rivendere in quanto la maggior parte di essa risulta datata per il mercato odierno. in questo articolo ti svelo quali sono i gioielli più rivendibili e quali lo sono meno.