Vendere argento usato:
Valerio Saltari

Reviewed by:
Rating:
5
On 28 Dicembre 2018
Last modified:27 Agosto 2019

Summary:

Hai intenzione di vendere l'argenteria che non usi e vuoi ricavare il massimo? La vendita di argento usato come per l'oro, deve essere affidata a dei professionisti. In questo articolo ti voglio dare qualche informazione preliminare sule cose da fare prima di vendere l'argento al primo compro oro che trovi.

Come guadagnare dalla vendita argento usato

Qualche tempo fa custodire gelosamente l’argenteria di casa era una prassi consolidata. Il servizio di posate in argento, i soprammobili di design e le cornici per le foto di famiglia erano tutti oggetti di valore che venivano acquistati, regalati o che addirittura andavano a formare la dote per il matrimonio delle proprie figlie.

Oggigiorno non è più così, la tradizione della dote è andata scemando e gli oggetti in argento non sono più così tanto apprezzati in casa. Anche tu potresti avere in casa uno o più di questi preziosi ma datati oggetti d’argento, che di fatto costituiscono un inutile ingombro e necessitano di periodica manutenzione e pulizia per essere liberati dalla polvere.

Confessalo. Hai già pensato di liberarti di loro, ma non sai come fare, a chi rivolgerti e soprattutto hai paura di non veder riconosciuto l’effettivo valore degli oggetti che vendi.

vendere_argento_usato_al_miglior_prezzo

Con questi presupposti la vendita di argento usato può trasformarsi in un incarico davvero difficile. Non capita certo tutti i giorni di ritrovarsi a vendere il servizio di posate in argento che hai praticamente mai usato. La soluzione, però, potresti averla davvero a portata di mano.

Ti sveliamo ora un piccolo segreto: alcuni negozi di compro oro in realtà comprano anche argento ed altri metalli preziosi. Un esempio? Hai mai sentito parlare di Orolive? É professionista del compro oro a Roma, riconosciuto per competenza e professionalità sia nel trattare oro che nel valutare e comprare argento usato alle migliori condizioni presenti sul mercato. Prosegui nella lettura per capire come fare per vendere il tuo argento usato e per avere maggiori informazioni sulla differenza tra un professionista e un acquirente improvvisato.

Perché rivolgersi ad un esperto

Valutare il corretto valore di un oggetto d’argento non è un compito per principianti. Sono infatti diversi gli elemento da considerare per effettuare una corretta quotazione dell’usato.

Innanzi tutto bisogna riconoscere il valore che caratterizza le diverse forme in cui l’argento può essere impiegato: lingotti, gioielli, posate, monete e altri oggetti interamente o parzialmente composti di metallo.

Si possono fare diversi esempi di casi in cui l’oggetto d’argento vale molto di più rispetto al valore del semplice metallo che lo compone. Pensate ad esempio ad una rara moneta antica in buono stato di conservazione, oppure ad un gioiello firmato dotato di certificato di autenticità. Vorresti davvero che questi oggetti fossero valutati da un principiante che decide tutto sempre e soltanto nello stesso modo, cioè riponendo il tuo oggetto prezioso sulla bilancia e proponendoti un prezzo un tanto al chilo?

Sarai anche tu d’accordo che non è certo il metodo giusto da adottare. Allora non aver timore, rompi gli indugi e rivolgiti soltanto a comprovati professionisti del settore per ogni tipo di preventivo o di valutazione professionale.

Gli altri elementi della valutazione

Non è soltanto la forma utilizzata per custodire l’argento ad influenzare il valore dell’oggetto che vuoi vendere. Anche la purezza del metallo gioca un ruolo fondamentale. A questo vanno poi aggiunti anche il peso e lo stato di conservazione che incidono nella valutazione dell’argento usato.

vendere argento 925 al miglior prezzoPer quanto riguarda la purezza possiamo dire che l’argento più comunemente utilizzato per forgiare servizi da thé e posate (specie se inglesi), gioielli ed altri tipi di argenteria non è un materiale puro, ma una lega composta per il 92,5 per cento da argento e per il restante 7,5 per cento da rame. Questa lega, nota con il nome di argento 925 presenta caratteristiche di durezza e lavorabilità migliori rispetto all’argento puro, che viene denominato a sua volta argento 999.

Quest’ultimo tipo di argento è più difficile da trovare in circolazione e nel commercio al dettaglio. Lo si trova per lo più quando l’argento viene fuso in lingotti da usare soprattutto come mezzo di investimento. Logicamente l’argento puro a parità di peso ha un valore maggiore rispetto al “cugino” argento 925. Questo è uno dei principali motivi per cui le quotazioni al dettaglio dell’argento usato non sembrano mai allineate con quelle riportate nelle pagine dei quotidiani finanziari. Infatti nella borsa dei metalli preziosi vengono quotati esclusivamente i metalli puri.

Per valutare la lega d’argento che stai cercando di vendere è necessario eseguire la debita proporzione per tradurre il prezzo dell’argento puro in un prezzo per l’argento 925. Peso e stato di conservazione sono elementi per cui ti è facile intuire come questi incidano sulla quotazione dell’argento usato. Meno immediato è invece disporre degli strumenti e della professionalità per capire e saper apprezzare il buono stato di conservazione degli oggetti. Ricorda, chi non sa distinguere tra un oggetto in buono stato di conservazione e un oggetto usurato tenderà a fare quotazioni tutte uguali ed allineate verso il basso.

Argento e oro a confronto

L’argento è considerato alla pari dell’oro come un metallo prezioso per investimento. Entrambi sono quotati su borse valori internazionali che ne determinano quotidianamente il valore di riferimento. Tuttavia l’argento non gode delle medesima reputazione dell’oro, poiché oggigiorno un grammo d’oro vale circa dieci volte il valore di un pari quantitativo d’argento. I prezzi dei due metalli sono tuttavia correlati e l’aumentare dell’uno quasi certamente significa che sta aumentando anche l’altro.

oro e argento a confronto

Così come per l’oro anche l’argento può essere visto come un bene rifugio, che mantiene se non addirittura incrementa il suo valore nel tempo e protegge l’investitore dall’inflazione. Proprio il fatto che il suo valore sia più contenuto rispetto all’oro lo rende un metallo molto adatto al piccolo investitore che sia orientato al possesso fisico di un bene di investimento alternativo quali i metalli preziosi.

L’argento può essere custodito presso la propria abitazione o, molto più prudentemente, presso una cassetta di sicurezza in una banca. Tutte queste caratteristiche dell’argento sono un bene perché rendono più interessante l’argento in tuo possesso e ti sarà più facile trovare una quotazione competitiva per monetizzare la tua argenteria ed incassare una bella somma.

Cosa fare prima della vendita

Dopo aver ricevuto molte informazioni sul mondo dell’argento e dei metalli preziosi ti aiuteremo a capire quali sono alcuni buoni comportamenti da tenere qualora decidessi di vendere il tuo argento. In questo modo arriverai preparato all’incontro con il negoziante e sarai in grado di apprezzare la qualità del suo lavoro e della sua valutazione.

La prima cosa da fare è di pesare sempre il tuo argento prima di recarti al negozio. In questo modo potrai controllare la correttezza delle operazioni di pesatura ed iniziare ad instaurare un rapporto di fiducia con il negoziante. Una volta pesato l’argento cerca di capire se i compro oro vicino a te sono in grado di ritirare argento usato e tra questi cerca chi ha le quotazioni migliori. Evita le gioiellerie. Il loro mestiere è vendere oro nuovo e non sono interessate a concludere un acquisto senza guadagnare decisamente troppo per te che vuoi vendere il tuo argento usato alle migliori condizioni.

Scegli compratori seri, che chiedono i documenti, che svolgono tutte le operazioni alla luce del sole e che non pagano mai in contanti cifre superiori ai 500 euro, evitando così di mettere te o altri clienti in difficoltà contravvenendo alla normativa antiriciclaggio. Una volta conclusa la vendita richiedi la ricevuta e controlla sempre le spese applicate per l’operazione.

L’esperienza di orolive

Recati da Orolive, il più famoso compro oro a Roma, specializzato nell’acquisto di argenteria firmata Tiffany, Bulgari e Buccellati.

Potrai constatare in prima persona la competenza del personale e la professionalità del metodo di valutazione, preciso e trasparente in ogni sua fase. Riceverai immediatamente una proposta per l’acquisto del tuo argento usato e, se di tuo gradimento, potrai concludere la vendita ed incassare rapidamente il denaro pattuito per lo scambio.

Vuoi ricevere una valutazione del tuo argento usato? Ecco come fare:

  • Contattaci telefonicamente allo 06.97605233 oppure al 324.5328159 (anche whatsapp)
  • Vieni in sede a Roma in Via Acciaioli 4
  • Manda una mail a: info@orolive.it oppure utilizzando il modulo sottostante.

Contattaci per Informazioni


Tipi di file accettati: doc,docx,pdf,txt,gif,jpg,jpeg,png
Dimensione massima: 7mb
Privacy e Trattamento Dati Personali

 

Hai intenzione di vendere l'argenteria che non usi e vuoi ricavare il massimo? La vendita di argento usato come per l'oro, deve essere affidata a dei professionisti. In questo articolo ti voglio dare qualche informazione preliminare sule cose da fare prima di vendere l'argento al primo compro oro che trovi.